SportdelGolfo.com

tutto il nostro sport a 360° con un click!

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Pallamano A2M: TH Alcamo-Messina 26-26

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

Pari fra le due compagini al PalaVerga di Alcamo


Una Th Alcamo prima presuntuosa ed in chiusura sfortunata, pareggia al nuovo PalaVerga al cospetto di un avversario sicuramente alla portata della formazione alcamese, che non ha mai mollato tenendo in scacco la squadra di casa, poco reattiva in difesa e sprecona oltre ogni limite in attacco. Cosi dopo un buon inizio (3-1), Alcamo è costretta ad inseguire per quasi tutto il match, con i peloritani avanti anche di 3, con Costarella e Abbate capaci di imbucare una 6/0 molle e per niente efficace, mentre in attacco con Vincenzo Randes marcato ad uomo a tenere a galla la formazione di Polizzi ci pensa il rientrante Mauro Di Gaetano, con il mancino alcamese alla fine miglior realizzatore del match con 8 reti.

Squadre negli spogliatoi con Messina avanti sul 13-14. Al ritorno in campo il conovaccio del match non cambia, con Messina sempre avanti, a credere sempre più nel colpaccio, con la Th Alcamo incapace nel concretizzare le molte occasioni a tu per tu con il portiere Nicolae, ma a dieci minuti dalla fine sembra che la partita giri finalmente dalla parte della formazione di casa. Prima il 21-21, poi a sette dalla fine Alcamo allunga, 24-21, partita in ghiaccio?

Neanche per idea perché gli ultimi minuti saranno devastanti per Alcamo, che perde per infortunio contemporaneamente il portiere Luca Scaglione e Capitan Fagone. Così senza secondo portiere (Di Simone squalificato per otto giornate), Alcamo è costretto a far esordire il 14enne Giulian Stellino che nulla può fare, nei due tiri subiti, un rigore e un tiro da pivot , che portano il risultato sul 26 a 26.

Ultimo attacco che porta a soli due secondi dalla sirena finale al tiro della disperazione di Vincenzo Randes con il pallone che finisce lontano dalla porta ,sotto la pressione della difesa peloritana sul tiratore alcamese.

Un punto che serve a muovere una classifica, dove tutti hanno pareggiato, tranne Mascalucia e Giovinetto e ora con Alcamo alle prese ancora con squalifiche e una infermeria sempre più piena, con Giorlando in fase di recupero e con Fagone e Scaglione da valutare dopo i brutti infortuni di sabato sera a pensare alla partita con il Kelona .

Se pur ancora squalificato Alcamo dopo una settimana di assenza avrà il suo allenatore Benedetto Randes, nuovamente al timone nella preparazione al match di sabato prossimo con il Kelona del pala Oreto di Palermo, per cercare invertire un trand negativo ,iniziato con il Mascalucia, con una sorta di malidizione che sembra non voler abbandonare la squadra cara al presidente Gaspare Randes ,tra squalifiche pesantissime e spropozionate e infortuni che stanno mettendo seriamente in difficoltà una squadra che si trova in classifica al di sotto del suo potenziale.

tabellino

Th Alcamo-Messina 26-26 pt (13-14)

Th Alcamo: Scaglione, Giacalone 2, Lipari, Peretti, Fagone 7, Grizzo, Randes 7, Calamia, Bonì, Di Gaetano 8, Saullo 2, Orlando, Lauria, Stellino. All. Giuseppe Polizzi.
Messina: Nicolae, Abate 4, Costarella 7, Minissale 3, Zaia 3, Pispisia, Di Salvo 3, Freni 5, Lombardo, Gentile, Zagarella, D'Arrigo 1, Balsamo. All.Tommaso D'Arrigo.
Arbitri: Cosenza e Schiavone.

la redazione - SportdelGolfo.com

Riproduzione Riservata ®

Aggiungi commento

La redazione si riserva di pubblicare l'allegato commento.
Verranno cancellati automaticamente quelli offensivi, lesivi all'immagine di associazioni, società o persone.

Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information