SportdelGolfo.com

tutto il nostro sport a 360° con un click!

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio: Definiti gli organici della serie B e Lega Pro

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button
Ripescato l'Acr Messina torna in Lega Pro

Virtus Entella ed Ascoli al posto di Catania e Teramo in Serie B, Pro Patria e Messina in sostituzione di Torres e Vigor Lamezia in Lega Pro a seguito delle decisioni degli organi di giustizia sportiva, mentre il Monopoli sostituisce il Castiglione non iscritto. A questi club è stato dato un termine di 10 giorni per gli adempimenti conseguenti. A seguito della straordinarietà della situazione, il Consiglio ha concesso alle medesime società una finestra suppletiva di mercato fissata in 20 giorni. Relativamente alla situazione della società Brindisi, è stata conferita delega al Presidente Tavecchio sulla individuazione del campionato da assegnare.

Il Consiglio Federale, ospite oggi dell’Expo Center a Milano, ha definito i nuovi organici e la stagione è pronta per iniziare.

Il consueto incontro con i rappresentanti dei media è stato aperto dal presidente con un sentito ringraziamento alla Procura federale ed agli Organi di giustizia che “hanno lavorato ininterrottamente tutta l'estate con serietà ed impegno per permettere di lasciarci alle spalle una pagina buia del nostro calcio e per consentire la ripartenza dei campionati. Il Consiglio di oggi - ha dichiarato inoltre - preso atto delle decisioni dei processi sportivi, ha provveduto alle sostituzioni nei campionati di Serie B e Lega Pro, oltre ad ammettere il Monopoli in sostituzione della rinunciataria Castiglione”. Con riferimento alla formalizzazione del campionato di Lega Pro a 54 squadre, Tavecchio è stato molto chiaro: "Siamo qui per far giocare a calcio, ma dobbiamo farlo con regole certe, rafforzando il sistema per renderlo maggiormente garantito e più sostenibile. Per noi la Lega Pro è un campionato a 54 squadre, salvo decisioni che non competono alla FIGC". La Federcalcio attende il ricorso pendente davanti al Collegio di garanzia dello sport, e Tavecchio ha precisato che "chi vuole giocare in Lega Pro deve pagare 500 mila euro per il ripescaggio. Chi voleva opporsi alla delibera sui 500 mila euro doveva farlo per tempo”. Secondo il presidente “l'indirizzo strategico dato dalle Leghe è ridurre i campionati professionistici. Se al primo segno di riduzione ci mettiamo a fare opposizioni - si è domandato il presidente - come faremo a fare la riforma da 20 a 18 in Serie A, da 22 a 20 in Serie B, quando gli interessi della Serie A sono mille volte superiori a quelli della Lega Pro?".

la redazione - SportdelGolfo.com

Riproduzione Riservata ®

Aggiungi commento

La redazione si riserva di pubblicare l'allegato commento.
Verranno cancellati automaticamente quelli offensivi, lesivi all'immagine di associazioni, società o persone.

Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information