SportdelGolfo.com

tutto il nostro sport a 360° con un click!

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio: Chiusa la querelle fra Polisportiva Castelbuono ed Alba Alcamo 1928

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

Ecco i testi dei due comunicati

 

 

Chiude la querelle fra la Polisportiva Castelbuono e la Ssd Alba Alcamo 1928. Ricordiamo cosa è accaduto. Durante dell'incontro disputato al campo sportivo "Lelio Catella" di Alcamo, ignoti danneggiavano il pulmino e le autovetture della società madonita, che al seguito dell'episodio ha diramato un duro comunicato al quale ha fatto seguito quello della società alcamese.

Ieri a "bocce fredde" è giunta prima la precisazione da parte del presidente Fabio Capuana e il punto alla questione da parte della Ssd Alcamo 1928.

Ecco i rispettivi comunicati.

"Mi preme esplicitare con chiarezza, allo scopo di evitare spiacevoli fraintendimenti e strumentalizzazioni di ogni sorta, che sia la mia persona che la società che rappresento, non ha mai in alcun modo, nemmeno minimamente pensato o potuto immaginare che i dirigenti della società Alba Alcamo calcio abbiano potuto Avere responsabilità dirette in ordine ai gravi fatti accaduti domenica nella cittadina trapanese. Lungi da me il minimo pensiero inoltre, dal poter tacciare o etichettare con qualsivoglia aggettivazione quei dirigenti, in ordine al grave danneggiamento subito dalla nostra società. L'appellativo mafioso e' certamente rivolto all'atto in se stesso che rimane di una gravità assoluta, ma che comunque, ribadisco, non può in alcun modo essere accostato ai tesserati dell Alcamo calcio, su cui, purtroppo rimane la responsabilità oggettiva dei fatti, essendo i nostri mezzi parcati all'interno dello stadio in un luogo di loro responsabilità. Specifico inoltre che per atteggiamento intimidatorio intendiamo sempre l'episodio di cui si argomenta, che non siamo in grado di collocare in maniera temporale rispetto all'inizio, al corso o al termine della gara. Non vorrei però che l'attenzione fosse spostata su altri fattori, stante l'assoluta gravità dei fatti in questione che rimangono purtroppo l'unica certezza. Mi auguro, anzi sono certo, che qui inquirenti riusciranno a rintracciare i responsabili del vile gesto. Spiace altresì apprendere da uno dei conduttori, che il sottoscritto abbia " molti che l'hanno con me". A costoro, che avrei piacere però di conoscere, mi permetto di dire che avere solo amici non è certo buon segno e ricordare che l'avere molti nemici implica altresì molto onore. con stima cordialmente porgo distinti saluti.

Fabio Capuana

si chiude con

"Siamo contenti del chiarimento dato dal Sig. Capuana, Presidente del Castelbuono, ma, senza però più alimentare altre polemiche, forse prima di fare pubblicare il comunicato avrebbe fatto bene a leggerlo, perché quando si scrive di "clima teso e surreale all'inizio della gara, che già faceva aleggiare un'aria intimidatoria e segnali mafiosi" è chiaro che, da come è stato scritto, e visto che ancora non si era scoperto nulla del vile gesto, che i dirigenti e tesserati del Castelbuono hanno vissuto quell'aria tesa e mafiosa già da quando sono arrivati allo stadio, aria intimidatoria che non poteva che essere attribuita alla dirigenza alcamese, unica presenza allo stadio, e che non si può proprio non fraintendere (e per tale motivo abbiamo anche ricevuto messaggi (pochi, per fortuna, perché tutta la Sicilia ci conosce bene) in privato di disprezzo verso questa società, che abbiamo cancellato). Che la responsabilità oggettiva sia nostra, non lo abbiamo mai negato, prova ne è che ci siamo subito assunte tutte le responsabilità, abbiamo prestato soccorso ai dirigenti e tesserati del Castelbuono fino alla 20.30, e ci siamo assunti anche l'onere di pagare ogni qualsiasi spesa che la società ospite dovesse sostenere a causa di questo assurdo atto vandalico. Lasciamo la parola al campo, palcoscenico dove si gioca questo meraviglioso sport..."

Ssd Alba Alcamo 1928

la redazione - SportdelGolfo.com

Riproduzione Riservata ®

Aggiungi commento

La redazione si riserva di pubblicare l'allegato commento.
Verranno cancellati automaticamente quelli offensivi, lesivi all'immagine di associazioni, società o persone.

Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information