SportdelGolfo.com

tutto il nostro sport a 360° con un click!

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

CONI RAGAZZI: Parte oggi a Terrasini il progetto dell'asd Renzo Lo Piccolo

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

La società terrasinese aderisce al progetto ideato in favore delle famiglie meno abbienti

Nel pomeriggio di oggi all'interno del centro sportivo Gazzara Club prenderà il via il progetto "CONI RAGAZZI", iniziativa interministeriale destinata a quelle famiglie con fasce di reddito più basse e che non hanno le possibilità economiche per sostenere i costi dell’attività sportiva extrascolastica dei propri figli.

L'Asd Renzo Lo Piccolo Terrasini integrata nel territorio, sempre vicina alle famiglie meno fortunate ha dato la sua adesione ed è stata selezionata a pieno titolo dal Comitato Olimpico Nazionale a fare parte del progetto frutto della collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute e del CONI. Il progetto "CONI RAGAZZI", vedrà coinvolti 10 ragazzi terrasinesi, dei quali per motivi di privacy non verranno citati i nomi.

Il progetto è stato ideato affinché lo sport diventi un diritto di tutti, ed esprima concretamente il suo ruolo di sviluppo sociale. Più di 30.000 bambini, dai 5 ai 13 anni, grazie alla rete capillare di associazioni e società sportive dilettantistiche che operano sul territorio, avranno una possibilità unica: praticare gratuitamente attività sportiva pomeridiana, per 2 ore a settimana. Il progetto prevede, inoltre, un’importante campagna informativa sui sani e corretti stili di vita nella quale verranno coinvolte, insieme alle scuole, tutte le associazioni e società sportive dilettantistiche partecipanti all’iniziativa.

L’Asd Renzo Lo Piccolo è stata scelta perché il CONI ed il Centro Studi dell’Anci hanno inserito Terrasini nella lista dei Comuni e delle aree da coinvolgere, incrociando quattro parametri oggettivi: dispersione scolastica nella scuola secondaria di I° e II° grado, reddito IRPEF/persone fisiche, tasso di disoccupazione, elenco delle “Aree Interne”, periferiche e ultraperiferiche. Sono stati inoltre inclusi i quartieri più disagiati di tutti i capoluoghi di Regione. Più in generale, il progetto è rivolto alle zone in cui si possono manifestare problematiche di povertà, bassa scolarizzazione e legalità.

Fabrizio Campagnano - SportdelGolfo.com

Riproduzione Riservata ®

Aggiungi commento

La redazione si riserva di pubblicare l'allegato commento.
Verranno cancellati automaticamente quelli offensivi, lesivi all'immagine di associazioni, società o persone.

Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information