SportdelGolfo.com

tutto il nostro sport a 360° con un click!

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio: Riccardo Abbenante va ad allenare in Portogallo!

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

L'ex calciatore di Alcamo, Cosenza e Marsala, allenerà l'U23 della Quarteirense SAD

Riccardo Abbenante novo treinador dos Seniores

 

 

Nuova avventura del monteleprino Riccardo Abbenante ex calciatore c.1974, che durante la sua carriera ha calcato campi di serie C e serie D vestendo fra l'altro le maglie dell'Alcamo, Marsala, Nardò, Cosenza, Città di Castello, Castrovillari, Formia e con esperienza in Belgio e in Scozia, lo scorso anno inquadrato nel responsabile del settore tecnico giovanile ed allenatore delle formazioni juniores e allievi del Marsala 1912.

La notizia è di questa mattina, ed è stata ufficializzata dal club portoghese Desportivo e Recreativo Quarteirense che partecipa al campionato di Segunda Divisão (la nostra Lega Pro), Abbenante andrà ad allenare la formazione U23, la loro Primavera, che parteciperà al campionato nazionale di categoria dove incontrerà il Porto, il Benfica, lo Sporting Lisbona e tante altre ancora.

Mister come è arrivato a fare questa scelta?

"Il tutto è partito tramite il mio amico Mauro Bousquet - ci dice entusiasta Abbenente - un agente di calciatori in Italia (tra i suoi assistiti figurano Julio Cesar, Adriano, Morganella), che lavora tanto con il Sud America ed il Portogallo. La Quarteirense è una società che valorizza prettamente i giovani calciatori, - precisa - la classica CANTERA. Bousquet ha parlato con il loro presidente del mio lavoro con i giovani, ci siamo incontrati, piaciuti, se così possiamo dire e da lì è partito il tutto".

Quale formazione allenare?

"Andrò ad allenare la formazione U23 nazionale, campionato molto importante, dove incontreremo squadre del calibro del Benfica, il tutto per valorizzare dei calciatori molto interessanti. Nella rosa ci sono atleti colombiani, brasiliani, ma soprattutto portoghesi. Mi auguro che in futuro possa arrivare anche qualche ragazzo italiano, magari che non ha avuto molta fortuna".

E' contento della sua scelta?

"Sono felicissimo della mia scelta, anche se questo comporterà nel difficile compito di dover stare lontano da mia moglie e da i miei figli".

Domanda cattiva, la sua decisione è scaturita dalla retrocessione in Eccellenza del Marsala, o pensa che all'estero c'è più meritocrazia e il curriculum valga qualcosa?

"Assolutamente no! Il Marsala e la sua retrocessione non c'entrano niente. Qui in Sicilia non vedevo niente di bello ,di intrigante ed affascinante, che potesse darmi quel qualcosina in più dal punto di vista della mia crescita, tranne che la panchina della prima squadra del Marsala 1912. Ma io amo fare calcio con i giovani e con gli sconosciuti, quindi mi hanno sempre detto che qui non potevo farlo".

Allora mister in bocca al lupo da parte dello staff della redazione di SportdelGolfo.com

"Grazie a Voi e crepi il lupo".

Fortunata Pennisi - SportdelGolfo.com

Riproduzione Riservata ®

Aggiungi commento

La redazione si riserva di pubblicare l'allegato commento.
Verranno cancellati automaticamente quelli offensivi, lesivi all'immagine di associazioni, società o persone.

Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information