SportdelGolfo.com

tutto il nostro sport a 360° con un click!

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vela: Conclusa a Marina di Ragusa la regata nazionale Laser 2-4 novembre Porto turistico

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

Ecco i vincitori di tutte le classi in gara

 

Il vento nella terza giornata ha spirato con una intensità che andava da iniziali 10 nodi arrivando a 18 nodi, con una direzione che inizialmente proveniva da 90°, disponendosi poi su 120°. I campi di regata, considerando il numero notevole di partecipanti, 106 barche 4.7, 83 Radial e 18 Standard, erano 2. Nel campo A, in cui regatavano Radial e Standard la direzione del Comitato di Regata era affidata all’Ufficiale di Regata Luciano Cosentino; nel Campo B in cui regatava soltanto la Classe laser 4.7, divisa in due batterie, la direzione della regata era affidata all’Ufficiale di Regata Roberto Lachi. La presidenza della Giuria era affidata a Marco Tosello.

I risultati sono stati i seguenti: Con cinque primi posti su sei prove disputate, vince, nella Classe Standard una vecchia conoscenza di queste zone, Gianmarco Planchestainer, della sezione vela Guardia di Finanza. Tornato alle regate di recente, dopo un lungo periodo di assenza forzata dai campi di regata, dovuta a problemi di salute, ripresosi brillantemente, è tornato a vincere memore dei recenti trascorsi vittoriosi sia a livello nazionale che internazionale. L’atleta della Sezione vela della Guardia di Finanza annovera, tra gli altri titoli quelli più recenti di Campione Mondiale Giovanile Laser Radial, under 17 conquistato a Mussanah, in Oman nel 2014, e la medaglia d´argento nel medesimo Campionato assoluto. Il gardesano, proprio al Circolo Velico Kaukana, ha iniziato giovanissimo a fare i primi bordi al timone di un Optimist. Al secondo posto della Classe Standard, Emil Toblini (3,2,4,3,2,(5)) della Fraglia Vela Malcesine e sul terzo gradino del podio Lorenzo Masetti ((11),3,2,5,4,2)dello Yacht Club Como.
Podio di campioni nella Classe Radial: grande successo di Federica Cattarozzi, vincitrice a luglio del mondiale 4.7 e, proprio in quella occasione, passata alla flotta Radial, che sale sul gradino più alto del podio femminile, seguita da due veterane Cesarina Crisione del Circolo Velico Scirocco di Marina di Ragusa e Carlotta Siboni del Circolo Velico Tivano di Como. Tra i maschi si conferma nuovamente Guido Gallinaro della Fraglia Vela Riva, reduce di una stagione incredibile, vincitore ad Agosto in Polonia del titolo Europeo Youth.

Nei 4.7, tra le ragazze vince Giorgia Cingolani, del Circolo Vela Torbole, fresca vincitrice del titolo mondiale Under 16 e vice campionessa mondiale, tra i ragazzi Marco Stangoni dello Yacht Club Cannigione.
Nell’ambito della regata di Coppa Italia sono stati assegnati i titoli di Campione nazionale 2017 over 16 maschile e femminile della Classe Laser 4.7 e di Campione nazionale 2017 over 19 maschile della Classe Laser Radial. Questi i risultati:

Campionato nazionale 4.7 femminile over 16
1) Ginevra Rosà, Fraglia Vela Malcesine;
2) Clara Finotello, Circolo della Vela Mestre;
3) Ester Cinquanta, Club Velico Salernitano

Campionato nazionale 4.7 maschile over 16
1) Marco Stangoni, Yacht Club Cannigione;
2) Valerio Palamara, Compagnia dello Stretto;
3) Antonio Persico, Reale YC Savoia

Campionato nazionale Radial maschile over 19;
1) Federico Tocchi,Circolo Nautico Livorno;
2) Guido D’Errigo, GDV LNI Napoli;
3) Erberto Sibilia, Circolo Canottieri Irno.
Gli atleti della VII Zona Federazione ItalianaVela

Oltre alla eccellente prestazione di Cesarina Criscione, medaglia d’argento Radial femminile e medaglia d'oro under 21, si segnala un altro podio con il terzo posto in 4.7 femminile di Giulia Schio della Società Canottieri Marsala. Si sono distinti, inoltre, nella Classe Radial i due atleti palermitani del Club Canottieri Roggero di Lauria, Giovanni Sanfilippo, giunto nono e Carlo Sbacchi, decimo. Entrambi con vento leggero dopo le prime due giornate navigavano in zona podio. Concludevano il campionato in posizione più bassa della classifica, Salvatore Sciuto del Circolo Nautico Nic, 17°; Amos Di Benedetto della Società Canottieri Marsala, 18° e Claudio Puglisi del Club Canottieri Roggero di Lauria 20°, non male in una regata nazionale con 83 regatanti nella classe Radial.
Nella Classe 4.7, oltre al podio di Giulia Schio, 14^ in classifica generale, fanno bene tra 106 partenti, Alessandro Iacono della Compagnia del Porto Marsa a Rillah di Marina di Ragusa, arrivato15°, Mattia Leonardi dell’Auto Yachting Club di Catania 17° e Claudio De Fontes 20°.

Ignazio Florio Pipitone, Consigliere nazionale Federazione Italiana Vela, in campo come Ufficiale di Regata nazionale, è molto soddisfatto dello svolgimento dell’evento. «È stata una manifestazione incredibile nella quale un gruppo di soci davvero unito e compatto del Circolo Velico Kaukana è riuscito a creare un evento dal nulla in pochissimi giorni. È tutto riuscito in maniera impeccabile sia in mare che a terra, dove non è mancata la consueta ospitalità siciliana. La Federazione Italiana Vela è fiera di questo e non può che contare su circoli come questo per l’organizzazione di futuri eventi».

Francesco Zappulla, Presidente della VII Zona Federazione Italiana Vela «Il risultato positivo di aver ospitato nella VII Zona una regata così importante, si aggiunge all’orgoglio per la capacità organizzativa messa in campo dallo staff del Circolo Velico Kaucana e dai suoi soci che, tutti indistintamente, hanno profuso fino in fondo il loro impegno. La riuscita di questa manifestazione rappresenta un altro esempio della linea lungo la quale la VII Zona si muove facendo crescere non solo le scuole vela e l’attività giovanile ma anche evidenziando la capacità organizzativa delle Società della Zona.»

Alp Alpagut, tecnico nazionale della Classe Olimpica Laser è rimasto favorevolmente sorpreso dalla realtà di Marina di Ragusa. «È la prima volta che mi trovo qui e sono convinto che questo posto ha tutte le carte in regola per poter ospitare tutti i tipi di regate. Abbiamo trovato ogni tipo di condizione: vento leggero i primi due giorni, non semplice per fare le regate, ed oggi condizioni più impegnative con 10 -15 nodi di vento e onda. Tutto è stato perfetto.»
Gianni Galli, segretario dell’Associazione Italia Classi Laser è molto soddisfatto. «L’evento è riuscito benissimo – ha dichiarato - Marina di Ragusa si dimostra una località eccezionale per regate di questo tipo. Un ringraziamento speciale va al Circolo Velico Kaukana per l’efficienza e la passione con cui ha organizzato in così poco tempo tutto l’evento e al Porto Turistico di Marina di Ragusa che ci ha ospitato in maniera impeccabile.»

Foto Marta Rovatti Studihrad

la redazione - SportdelGolfo.com

Riproduzione Riservata ®

Aggiungi commento

La redazione si riserva di pubblicare l'allegato commento.
Verranno cancellati automaticamente quelli offensivi, lesivi all'immagine di associazioni, società o persone.

Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information